Zucchero bianco e bibite gassate, fare attenzione


Lo zucchero bianco è dannoso per la salute e necessita di precauzioni nella sua assunzione.

E’ un modo per far sembrare buone delle cose che non sono buone”. Esordisce così il prof. Berrino rispondendo alla prima domanda sullo zucchero, nell’ambito di un’intervista realizzata per La Scuola della Salute, un progetto del 2011 promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in collaborazione con l’Istituto Nazionale di tumori, che incoraggia tra gli studenti delle scuole secondarie corretti stili di vita, una sana alimentazione, e la lotta al tabagismo giovanile.
“L’uomo nella sua storia non ha mai mangiato zucchero” chiarisce il professore, ma oggi lo troviamo dappertutto: nei piselli in scatola, nel pane, nelle fette biscottate ecc”. Questo perché la qualità degli ingredienti di base è pessima. Lo zucchero fa male, soprattutto nella forma liquida: quindi bevande zuccherate, gasate, che sono la principale causa di obesità nei bambini. La sua peculiarità è quella di essere ingerito volentieri anche quando si è sazi. (Leggi gli articoli correlati: No alle bibite zuccherate, un pericolo per la salute La chimica nel piatto: aspartame).

Nel 1971, in cima a una collina in Italia, la Coca Cola riunì 200 ragazzi provenienti da tutto il mondo che formavano una piramide rovesciata e stringendo una bottiglia di coca, cantavano dolcemente: “Vorrei comprare una casa al mondo e arredarla con amore…Mi piacerebbe insegnare al mondo a cantare in perfetta armonia”. La canzone di Bill Backer salì in cima alle classifiche di tutto il mondo e il gigante americano della bibita più famosa del mondo si assicurò milioni di clienti in più.

Coke 1971

I’d like to teach the world to sing (1971)

A distanza di 44 anni, gli stessi protagonisti dell’iconica pubblicità di allora, cantano la stessa canzone, ma non sono più così sani. Diabete, piorrea e obesità sono solo alcune delle malattie che, secondo gli attivisti della salute del CSPI (Centre for Science in the Public Interest), autori del video rivisitato, possono insorgere per l’abuso di bibite gassate. Così Michael F. Jacobson, il presidente del Centro: “Per decenni la Coca Cola e altre grandi compagnie di bibite hanno speso miliardi di dollari nel tentativo di convincere gli americani e i cittadini di tutto il mondo che la soda è sinonimo di felicità. Lo hanno fatto usando pubblicità manipolatrici e sofisticate. E’ stato un lavaggio del cervello per distrarci dai nostri diabeti”

Coke today

I’d like to teach a world to sing (44 anni dopo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...